Alimentazione

Gatti e cibo umido: errori da evitare

Summary

Si sa, avere in casa un animale, in particolare un gatto è sempre un ottimo modo per stare in compagnia e non sentirsi soli, ma per far sì che il proprio amico peloso goda di ottima salute e assicurargli lunga […]

Si sa, avere in casa un animale, in particolare un gatto è sempre un ottimo modo per stare in compagnia e non sentirsi soli, ma per far sì che il proprio amico peloso goda di ottima salute e assicurargli lunga vita, è fondamentale garantirgli un ottimo benessere che non riguarda soltanto il fatto di portarlo a spasso fuori, eseguire puntualmente tutti i controlli di routine dal veterinario di fiducia, o fargli fare della buona attività fisica, ma è necessario altresì fornirgli tutti i nutrienti di cui necessita in quantità moderata.

Il gatto, non potendo scegliere personalmente il proprio cibo è chiaro che deve obbligatoriamente fidarsi del padrone.

E allora quali sono gli errori che bisogna assolutamente evitare?

Facciamo un po’ di chiarezza al riguardo.

Controllare le proteine

Uno degli errori più comuni che i proprietari di gatti commettono è quello di non fornire cibo composto da un’elevata percentuale di proteine.

Nonostante sia un animale carnivoro è di vitale importanza garantirgli anche le proteine e gli aminoacidi di cui necessita.

Carne e pesce dunque, sono una fonte proteica indispensabile per la sua salute.

Gli esperti raccomandano di prediligere cibi umidi che abbiano una percentuale di proteine presenti non inferiore all’8,8%, in modo tale da mantenere sana la muscolatura.

Attenzione a carboidrati e cereali

I carboidrati devono essere presenti in quantità molto basse nella sua dieta.

Prima di acquistare il cibo apposito per i felini, controllare scrupolosamente tutto ciò che c’è scritto sull’etichetta.

Una percentuale troppo alta di carboidrati può portare il gatto a diventare obeso o a favorire patologie correlate.

Anche per quanto riguarda la somministrazione di cereali, vige lo stesso discorso fatto al punto precedente.

Le dosi devono essere davvero molto minime anche se sarebbe preferibile che non ci siano tracce di questo ingrediente.

E’ molto facile che si manifestino allergie e intolleranze, quindi sarebbe auspicabile non aggiungerli alla sua ciotola.

Allo stesso modo, bisogna porre particolare attenzione alla presenza di aromi e di additivi.

Sicuramente entrambe le sostanze chimiche migliorano l’appetibilità del prodotto, ma la dose deve essere davvero molto bassa anche perché una quantità al di sopra della norma potrebbe compromettere lo stato di salute del felino e il suo pelo.

Il micio si sa, non beve molta acqua a differenza invece del cane, anche se ciò dipende da gatto a gatto e dalle varie temperature presenti in nell’ambiente nel quale vive, tuttavia al di là di questa considerazione sarebbe consigliabile preferire il cibo umido anziché quello secco per il semplice fatto che si rivela vincente per la sua salute.

Il quadrupede si idrata con il cibo umido, per scegliere il prodotto giusto deve essere composto dall’80% di umidità.

Fornire soltanto del cibo secco  può risultare una pratica piuttosto comoda per il proprietario ma poco salutare per l’amico stesso, perché potrebbe sviluppare delle malattie a carico dei reni a lungo andare, e purtroppo la sintomatologia che potrebbe manifestare con le varie conseguenze non sarebbe delle migliori.

In conclusione, l’idratazione avviene attraverso il cibo, acquistare prodotti altamente sicuri e comprovati si rivela indispensabile, e la nota azienda Landini Giuntini S.p.A. lo sa bene, pertanto mette a disposizione della sua clientela un vasto assortimento di prodotti di altissima qualità per il gatto.

Tutelare la sua salute si rivela un grande atto d’amore.