Cucina

Tutte le proprietà del sedano

Summary

Il sedano è una di quelle verdure che per molto tempo è passata inosservata, utilizzato solamente come condimento in minestre e per insaporire il brodo. Pochi sanno che invece questa pianta ha molte proprietà benefiche. Il primo vantaggio è che […]

Le proprietà benefiche del sedano

Il sedano è una di quelle verdure che per molto tempo è passata inosservata, utilizzato solamente come condimento in minestre e per insaporire il brodo.

Pochi sanno che invece questa pianta ha molte proprietà benefiche.

Il primo vantaggio è che in poche calorie sono concentrate molte vitamine e componenti fondamentali per il buon funzionamento del nostro organismo, senza colesterolo e senza grassi.

La sostanza chiave nel sedano è la luteolina, un’antiossidante che protegge il buon funzionamento del cervello.

 

Proprietà del sedano

 

Data la grande quantità d’acqua che contiene, la proprietà più nota a tutti è quella diuretica, aiutando anche le persone con problemi renali e di minzione.

Allo stesso modo, allevia i problemi di gastrite poiché le sue numerose componenti benefiche aiutano a proteggere la mucosa gastrica. Infine, sempre a livello gastrointestinale, è un ottimo alleato contro i gas, permettendo così di ottenere e mantenere la pancia piatta.

Il sedano e le sue proprietà possono aiutarci anche nel periodo invernale per combattere i problemi di tosse e catarro grazie alle sue proprietà lenitive.

Si consiglia perciò di prepararsi una bella tisana aggiungendo altri ingredienti gustosi ma con le stesse qualità curative, come lo zenzero, la cannella, il miele e il limone.

Basterà fare un decotto di tutti questi ingredienti.

Secondo alcuni, una tisana di sedano, grazie alle sue proprietà rilassanti, può essere considerato un afrodisiaco salutare e alla portata di tutti.

 

Come preparare il sedano

 

Come nella maggior parte degli alimenti ricchi di benefici, non tutte le preparazioni mantengono intatte le componenti.

Per quanto riguarda il sedano, si consiglia infatti di cuocerlo a vapore o stufarlo.

Il massimo lo si raggiunge però consumandolo crudo, ma il gusto amarognolo potrebbe non essere gradito a tutti.

Si consiglia perciò un infuso, soprattutto per tutti coloro che combattono contro i dolori del ciclo e l’ipertensione.

Se invece avete in casa un sedano un po’ malconcio, non buttatelo, poiché se seccato e tritato può essere utilizzato come impacco nei casi di infiammazioni gengivali o bucali o semplicemente come collutorio.

Sempre come impacco può essere un ottimo cicatrizzante e disinfettante per tutte le ferite.